Convegno Unicef “il clima e l’ambiente” Scuola Cialdi 23/11/12

Il giorno 23 novembre, presso l’aula Magna della scuola primaria Cialdi, facente parte dell’Istituto comprensivo “CIVITAVECCHIA 1”, si è tenuto un incontro tra il Procuratore della Repubblica di Civitavecchia dott. Gianfranco Amendola, la referente Unicef di Civitavecchia sig. Pina Tarantino, il dirigente scolastico prof.ssa Nandina Ambrogi ed alcune classi di scuola primaria Cialdi e secondaria di primo grado Manzi con i loro docenti. Numerosi sono stati gli interventi dei bambini e ragazzi che hanno posto alcune domande sull’ambiente al Procuratore e gli hanno presentato cartelloni, plastici, opuscoli e filastrocche elaborati durante l’anno.
Il dottor Amendola con molta disponibilità ha fugato i dubbi dei ragazzi e apprezzato i lavori fatti. Ha sottolineato che l’inquinamento è di varie forme: del suolo, dell’acqua, dell’aria e causato dal rumore. Quest’ultimo non va trascurato in quanto il rumore, molto presente nelle nostre città, crea numerosi danni alla salute.
Si è inoltre rivolto alla platea di giovani raccomandando loro di ragionare sempre con la propria testa, perché solo così si può combattere lo scempio che viene fatto al nostro Pianeta e si può partecipare a formulare leggi appropriate per salvare l’ambiente.
Bisogna inoltre contribuire a far rispettare le leggi che ci sono; denunciare i trasgressori ; segnalare anche alla procura della Repubblica situazioni di mancanza di rispetto dell’ambiente. Chi inquina meriterebbe il carcere alla stessa stregua di chi ruba. Suggerisce infine agli studenti di contattare l’ARPA per venire a conoscenza dei dati sull’inquinamento della nostra città; visitare una discarica; fare la raccolta differenziata e comprare prodotti con poco imballaggio. Conclude con un motto del WWF: “chi ha capito e non fa niente, non ha capito niente”. E’ importante fare qualcosa, anche piccole cose, per il bene di noi stessi e per il nostro Paese.

Le foto dell’incontro

Leggi l’articolo su La Provincia

Incontro Polizia di Stato e UNICEF

La mattina del 28 gennaio 2014 si è tenuto nella sede a Roma della Polizia di stato, più precisamente nell’aula Vincenzo Parisi, un incontro tra la rappresentante dell’UNICEF di Civitavecchia e del litorale romano, la sig. ra Pina Tarantino, e i maggiori esponenti della Polizia per discutere e firmare un protocollo per meglio salvaguardare i diritti dei minori. Erano presenti il Ministro A. Alfano, il prefetto di polizia A. Panza, il prefetto di polizia F. Cirillo, il garante V. Spadafora e due studentesse di Roma. Inoltre hanno partecipato il sig. Kledi e in diretta skype la dott. ssa Minicucci da un ospedale di Napoli specializzato in pediatria.
Le classi dell’istituto compresivo di Civitavecchia “via XVI settembre” che hanno partecipato si sono sentite molto coinvolte e onorate di aver partecipato a questo evento, soprattutto perché noi eravamo proprio i minori per cui si firmava questo protocollo! Inoltre abbiamo potuto soffermarci su cose che non sapevamo, come il fatto che i minori vengono sfruttati da organizzazioni criminali, quali la mafia, perché non imputabili. Al contrario, sono stati citati e approfonditi argomenti che conoscevamo già, per esempio il bullismo e il cyber-bullismo. Insomma, è stata un’esperienza formativa. Come ha detto una delle due studentesse, Flavia, noi minori abbiamo fiducia nel fatto che le autorità tengano conto del protocollo che oggi è stato firmato e non venga dimenticato troppo facilmente!
Gaia Catalani III D

Le foto dell’incontro

Campestre (video)

Torneo Calcetto

Torneo di calcetto femminile

I nostri alunni della ritmica

To Top